Posts tagged POESIE

BUCO NERO

0

13412036_1191384544229613_3097127763968264215_o

Scarpette rosse e Veli

0

Scarpette Rosse e Veli 
Anomalia Temporale Permanente

Ne Oriente Ne Occidente ci separano 
Ne Religioni Ne Culture Ne Età Ne Oceani 
Anche il Tempo, apre uno squarcio, lì… dove tutto si ferma …
Anomalia Temporale Permanente.
Ma il tempo obbedisce al tempo , dunque nel non tempo scorre da sempre un fiume .
Un Fiume Carminio , di sangue versato di sopruso perpetrato.
Argini costruiti da bassa manovalanza maschile inferiore
che cerca l’amore , che cerca il datore , che cerca il  Dio  da demolire , che cerca la donna da perseguire.
Risponde così all’amore che amore gli è stato negato
perchè la donna che l’ha partorito alla Dea ha dato commiato.
Un lavoro che non paga , una ricerca affannata ,
un lavoro dove i sensi non hanno casata .
Sassi , mani , pugnali , fuoco , acido , veleno , ferro , parole , connivenza
Così l’argine viene sostanziato
Costeggiato di rive rovinose non si ammirano quì rigogliosi paesaggi , ma il fiato uquale rimane mozzato.
Tù Donna … smarrita e assetata cerchi l’acqua e dal tuo orecchio sordo odi il suo fluire
non senti l’eco di tante voci che gridano sgomento ,
ne il tremore che calpesti proseguendo
osservi silente il fiume che nel suo letto adagiato , ti ricorda il tuo tàlamo , l’uomo amato , l’uomo armato.
Nulla più ardisce il tuo fuoco smorzato .
Ti avvicini al tuo destino e accecata da una luce che non brilla neghi il rosso del sangue che scorre , il dubbio che serra la ragione ,
la tua stessa coospirazione .
Scivolando sulle rive bagni i piedi
e consacri l’amore a una lenta eutanasia .
Tormento ed estasi ti attanagliano
gradevolezza del masochismo
capace di creare vertigini stabili

– Venera Laura Maglia

FABULA FABULOSA

0

Fabula… Fabulosa…

Dell’insegnamento mio primo , vi è
Fabula – Fabulosa
Gli Astri accordati , I Sensi coronati , i Raggi emanati , i Colori vibrati , i Suoni Intonati .
Sboccio così dal letargo pastoso, sboccio così , in perpetuo Loto .
Nel momento del non tempo dove tutto è mutamento
dove tutto è posto al centro
colsi e mangiai la mela proibita.
Meraviglioso peccato !
dentro la Magnum Opus
mi ha portato .
Per dar luce a quel dono
nato dal , non perdono .

Metamorfosi , fu’ il Senso del mio atto primo
Concerto e Sconcerto
accompagnano il mio viaggio Pellegrino.
Il bagaglio di umana coscienza poggiato
sulla spalla destra
Proporzione per volume
Il braccio sinistro fa’ da’ Lume .

È la prima spremitura che da inizio alla tessitura .

Prende forma il mio Universo di un tessuto al rovescio
una trama da ricamo
tanti filamenti in mano ,
filamenti vibratori , inondati di colori
che agiscono sui Sensi
traducendoli in Materia .

Divo Sole … Diva Luna … Divine Stelle …

I vostri Raggi
hanno creato
il creato
del mio creato .
Che si è manifestato .
E…
Una Goccia di Divina Coscienza mi avete lasciato .
Una Goccia
Una goccia separata dalla massa aggregata
una goccia che scandisce perché scorre e fluisce
solo verso direzione dove agisce in congiunzione
Li’ si mescola all’ impasto
con un soffio di creazione
sull’azione dell’azione
concepisce la condizione
la Stagione .

Fabula… Fabulosa … Rammenta ; quel luogo … quel tempo … quel Loto …
Lì c’è L’origine , li c’è l’ignoto .
Lì ci sei tu costantemente ogni qual volta lo voglia la senziente mente .
Lì c’è il segreto del tuo camminare
dove la via si apre al guardare
Lì , sei pronto al mutamento
perché sei entrato dentro .

Osservando …
Osservando voglio uno scambio
quindi cambio
ma non la direzione
quella è propensione
perché tutto è aggregazione.

Il teorema è articolato
una rete in espansione
nella multi direzione
dove tutto è azione
è creazione
solo dall’osservazione
con lunghezza di legame
dove il conduttore è il Rame
che collega la distanza senza dar luogo alla separanza
tra la Monade è l’Umano .
Venera Laura Maglia

 

 

 

 

Studio_20170316_194135

FELICE SOLSTIZIO

0
Felice Solstizio

Felice Solstizio

 Il nuovo Sole e’ rinato….

Radiose e lucenti le tredici Lune splenderanno nell’arco dell’anno , ognuna con una veste, con un colore , con un suono .

Donna ti mostrerai all’Uomo nelle tue 13 moltitudini 

Uomo l’immagine Donna e’ manifesta , pienamente riconosciuta

dall’universale armonia , riscaldala con i tuoi differenti raggi 

perche’ ella cambia e cambi , 

producendo movimento nelle parole, nelle forme , nelle virtu’.

E l’immagine a sua somiglianza proietteranno i tuoi raggi 

E l’immagine a tua somiglianza proiettera’ la sua emanazione.

Venera  Maglia 

 

Per amore non ti colgo

1

Non ti cercavo nella mia strada di oggi

ma ti sei messo di fronte a me.

Allora ti ho guardato e avvicinandomi lentamente la visuale,
invece di stringersi, si ampliava.

Nel penetrare l’essenza che mi emanavi, i colori che rilasciavi,
il suono concerto che orchestrava con il tutto intorno a tè, mi risvegliai.

Da sbadata ti avrei chiamato fragile.

Da cieca avrei visto soltanto un colore.

Da povera ti avrei colto.

Da sorda avrei non udito.

Ma oggi nell’aria leggera che mi avvolge,

dove i sensi non sono più circostanze

e il cuore non è solo una pompa di ossigeno,

oggi sono io che mi rivelo a te.

Schiudendomi come tu fai nella partecipazione dell’amore gratitudine,

nell’obbedienza alla vera libertà, unico richiamo divino.

Nell’amore eletto in cui mi hai permesso di condividere questo momento.

Per amore non ti colgo.

Il tuo ciclo perfettamente in equilibrio con il tuo essere , con il tuo tutto,

esplode e mi illumina di immenso.

Grazie piccolo fiore d’asfalto che racchiudi la forza del creato e il miracolo della fede.

 

di Venera Maglia


Go to Top