di-ario

BUCO NERO

0

13412036_1191384544229613_3097127763968264215_o

Scarpette rosse e Veli

0

Scarpette Rosse e Veli 
Anomalia Temporale Permanente

Ne Oriente Ne Occidente ci separano 
Ne Religioni Ne Culture Ne Età Ne Oceani 
Anche il Tempo, apre uno squarcio, lì… dove tutto si ferma …
Anomalia Temporale Permanente.
Ma il tempo obbedisce al tempo , dunque nel non tempo scorre da sempre un fiume .
Un Fiume Carminio , di sangue versato di sopruso perpetrato.
Argini costruiti da bassa manovalanza maschile inferiore
che cerca l’amore , che cerca il datore , che cerca il  Dio  da demolire , che cerca la donna da perseguire.
Risponde così all’amore che amore gli è stato negato
perchè la donna che l’ha partorito alla Dea ha dato commiato.
Un lavoro che non paga , una ricerca affannata ,
un lavoro dove i sensi non hanno casata .
Sassi , mani , pugnali , fuoco , acido , veleno , ferro , parole , connivenza
Così l’argine viene sostanziato
Costeggiato di rive rovinose non si ammirano quì rigogliosi paesaggi , ma il fiato uquale rimane mozzato.
Tù Donna … smarrita e assetata cerchi l’acqua e dal tuo orecchio sordo odi il suo fluire
non senti l’eco di tante voci che gridano sgomento ,
ne il tremore che calpesti proseguendo
osservi silente il fiume che nel suo letto adagiato , ti ricorda il tuo tàlamo , l’uomo amato , l’uomo armato.
Nulla più ardisce il tuo fuoco smorzato .
Ti avvicini al tuo destino e accecata da una luce che non brilla neghi il rosso del sangue che scorre , il dubbio che serra la ragione ,
la tua stessa coospirazione .
Scivolando sulle rive bagni i piedi
e consacri l’amore a una lenta eutanasia .
Tormento ed estasi ti attanagliano
gradevolezza del masochismo
capace di creare vertigini stabili

– Venera Laura Maglia

FABULA FABULOSA

0

Fabula… Fabulosa…

Dell’insegnamento mio primo , vi è
Fabula – Fabulosa
Gli Astri accordati , I Sensi coronati , i Raggi emanati , i Colori vibrati , i Suoni Intonati .
Sboccio così dal letargo pastoso, sboccio così , in perpetuo Loto .
Nel momento del non tempo dove tutto è mutamento
dove tutto è posto al centro
colsi e mangiai la mela proibita.
Meraviglioso peccato !
dentro la Magnum Opus
mi ha portato .
Per dar luce a quel dono
nato dal , non perdono .

Metamorfosi , fu’ il Senso del mio atto primo
Concerto e Sconcerto
accompagnano il mio viaggio Pellegrino.
Il bagaglio di umana coscienza poggiato
sulla spalla destra
Proporzione per volume
Il braccio sinistro fa’ da’ Lume .

È la prima spremitura che da inizio alla tessitura .

Prende forma il mio Universo di un tessuto al rovescio
una trama da ricamo
tanti filamenti in mano ,
filamenti vibratori , inondati di colori
che agiscono sui Sensi
traducendoli in Materia .

Divo Sole … Diva Luna … Divine Stelle …

I vostri Raggi
hanno creato
il creato
del mio creato .
Che si è manifestato .
E…
Una Goccia di Divina Coscienza mi avete lasciato .
Una Goccia
Una goccia separata dalla massa aggregata
una goccia che scandisce perché scorre e fluisce
solo verso direzione dove agisce in congiunzione
Li’ si mescola all’ impasto
con un soffio di creazione
sull’azione dell’azione
concepisce la condizione
la Stagione .

Fabula… Fabulosa … Rammenta ; quel luogo … quel tempo … quel Loto …
Lì c’è L’origine , li c’è l’ignoto .
Lì ci sei tu costantemente ogni qual volta lo voglia la senziente mente .
Lì c’è il segreto del tuo camminare
dove la via si apre al guardare
Lì , sei pronto al mutamento
perché sei entrato dentro .

Osservando …
Osservando voglio uno scambio
quindi cambio
ma non la direzione
quella è propensione
perché tutto è aggregazione.

Il teorema è articolato
una rete in espansione
nella multi direzione
dove tutto è azione
è creazione
solo dall’osservazione
con lunghezza di legame
dove il conduttore è il Rame
che collega la distanza senza dar luogo alla separanza
tra la Monade è l’Umano .
Venera Laura Maglia

 

 

 

 

Studio_20170316_194135

la pietra filosofale

0

(altro…)

DI-ARIO

0

DI-ARIO
Il punto, l’inizio.

Concentrandomi nel tutto, mi persi nel vuoto.
Uno squarcio, una lacerazione.
Un tonfo-trionfo al cuore,
pesante leggero, leggero pesante
pensante, pulsante.
Fu’, Gloria
Coscienza.
Scelgo, procedo.
Mistero di luce
mi appare,
lo seguo.

Venera<3

Go to Top